';
side-area-logo
Gruppi di incontro

Incontri di gruppo (max 20 persone) volti alla crescita personale attraverso il confronto autentico all’interno di uno spazio non giudicante.

La ricerca clinica dimostra che il Gruppo di Incontro aiuta le persone a migliorare il rapporto con se stesse e con gli altri, e ad appropriarsi di quel potere personale che sottende la libera scelta di agire in sintonia con i desideri personali.

Durante le sessioni del Gruppo di Incontro, il dialogo tra i partecipanti crea l’occasione per scoprire che le persone possiedono un linguaggio emotivo comune, e dunque facilita l’espressione dei sentimenti.

I partecipanti conquistano gradualmente la fiducia che le sfide della vita possono essere affrontate. Infatti quando si abbassano le difese personali, vengono meno quei freni inibitori (o difese) che allontano le persone da se stesse: in questo modo i partecipanti conquistano risorse che credevano di non avere, in quanto sopite dalle paure.

Mano a mano che le persone partecipano ai Gruppi di Incontro il livello di autostima tende ad aumentare e, di conseguenza, anche i nodi psicologici si sciolgono, restituendo una sensazione di sollievo e leggerezza.

Il Gruppo di Incontro agisce sul potenziale della persona (in psicologia si parla di empowerment): le persone acquisiscono maggiore potere personale, diventano meno passive e più capaci di incidere sulla propria vita.

Aumenta la consapevolezza delle scelte esistenziali, la persona diventa più padrona della propria vita e di come interpretare i ruoli che ricopre nella quotidianità.

Gli incontri si articolano in cicli in cui sono presenti gli stessi partecipanti.

Ogni ciclo si articola in 12 o 6 sessioni di 90 minuti per due volte al mese (a settimane alterne), pertanto della durata complessiva di 6 mesi 0 3.

Le sessioni verranno facilitate da una psicologa psicoterapeuta esperta in Gruppi di Incontro.

 

“Gli individui hanno in sé stessi ampie risorse per auto-comprendersi e per modificare il loro concetto di sé, gli atteggiamenti di base e gli orientamenti comportamentali. Queste risorse possono emergere quando può essere fornito un clima definibile di atteggiamenti psicologici facilitanti.” 

Carl Rogers, Un modo di Essere.

Studio di Psicologia Anemos

Vai alla nostra pagina Facebook

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter